L’orto? ‘na fatica boia e tante soddisfazioni (speriamo)

nafaticaboia

Quando ho deciso di curare l’orto che zoè e lame in transizione avevano creato per condividerlo con la cittadinanza, l’ho fatto con la consapevolezza che sarebbe stato un anno pieno di dubbi e giornate a sgobbare. Pieno di errori…per esempio non sono ancora riuscita a far nascere dei fagioli.

L’ho fatto però sperando di continuare il principio di condivisione per cui  è nato questo orto, condividendo online avventure e disavventure.

Prometto di aggiornare al più presto la rubrica che è in fase di stallo, ma sono arrivata in ritardo sulla stagione e alla fine ho passato ogni week end libero a sgobbarci su.

Oggi finalmente ho messo un punto, abbiamo piantato tutte le verdure estive e steso la paglia che proteggerà il terreno dal caldo torrido delle estate bolognesi……mancano solo i fagioli per l’appunto (non so che problema ci sia tra me e e loro), ma ho varie piantine che dovrebbero germogliare qui a casa e le curo costantemente sperando di travasarle presto.

Insomma tirando un po’ le somme l’orto e nafaticaboia…..ma veder crescere le piantine, autoprodursi, essere sostenibili è una soddisfazione impagabile….2 ore di sudata e per fortuna che c’è la merenda!!

torta

 

Regalo di fine anno, come voglio vivere, ciò in cui credo

Non si vive di sola cucina.

Ma anche di sogni.

E con l’eco di “un mondo migliore è possibile” urlato più di 10 anni fa nelle manifestazioni per il G8, io continuo a crederci, continuo a sperarci e continuo a vivere seguendo quella strada coi miei “minuscoli compiti”

Ecco qui allora una bella iniziativa, è online il calendario del cambiamento, potete scaricarlo gratuitamente qui, stamparlo e appenderlo a casa, così mese dopo mese approfondirete la vostra conoscenza sulla rete transition italia, e perché no partecipare a qualcuna di queste iniziative.

Per dirla in due parole la transizione è un movimento che nasce dal basso, ha come concetto chiave quello della resilienza (cioè fare in modo che un sistema sia circolare, autonomo e ad autosostenersi…e non è il mondo di oggi che gira attorno al petrolio) e cerca di affrontare il cambiamento, la transizione sotto diversi punti di vista senza fossilizzarsi solo sull”ecologia o l’economia. Questo è cio che lo rende vincente,, oltre al fatto di mettere a disposizione strumenti di comunicazione e coinvolgimento delle persone molto efficaci. Comunque cliccate sul sito ufficiale che vi spiega tutto nel dettaglio.

calendario

Ovviamente in questo post non poteva mancare la categoria “cose che mamma e papà continuano ad insegnarti”….cosa ci posso fare se sono persone estremamente dinamiche, sagge, attive ecc…. (ogni scarafone……)???!!!

Quindi nel mese di novembre di questo calendario troverete il contributo di Mavi Gianni  dal titolo “Celebrare il cambiamento“:

[…] E’ importante ricordarsi perciò, di celebrare i propri successi e anche gli insuccessi. Celebrare il fallimento significa fermarsi insieme a considerare quel che si è fatto, non per fare un mea culpa, ma per ripensare al cammino. Può capitare persino di considerare le cose da un altro punto di vista e capire che, anche se apparentemente si è arrivati a un punto morto, tutto quello che si è fatto, ha dato spinta e ispirazione ad altri sogni, ad altre pianificazioni e pratiche di transizione. […]

[…] Ciò che veramente conta nelle iniziative di transizione è che “non ha senso fare quello che stiamo facendo se non ci stiamo divertendo”.[…]

Quindi scaricate, diffondete e continuate a sognare. Buon 2014 a tutti!!

Pasta all’uovo e canali nascosti, Bologna.

pasta all’uovo, e la mania emilianaromagnola di riempire tutto.

pasta

Io la pasta la mangio davvero poco, quindi se devo farla mi tolgo ogni sfizio. Mi pare giusto no?

Ovviamente con tutto l’impegno che stavo riversando nella cena, il mio moroso non ha voluto essere da meno portando a casa un’ottima bottiglia di falanghina (e poi capirete perché abbiamo scelto un vino campano) comprata alla sempre affidabile Enoteca Giro di Vite.

E qui ci tocca aprire una bella parentesi.

Continua a leggere